Cosa è una brocca con filtro per l’acqua? E come funziona?

shutterstock 2292994771

Che la tua acqua potabile provenga dal rubinetto della cucina piuttosto che da una bottiglia di plastica, quasi sicuramente ti aspetti che sia pulita, frizzante e rinfrescante.

Tuttavia, i titoli dei giornali sulla presenza di piombo tossico nelle falde e sulle “sostanze chimiche per sempre” come i PFAS e le microplastiche, ci ricordano costantemente che l’acqua non è sempre sicura e piacevole da bere.

Forse la tua acqua del rubinetto ha un sapore sgradevole di cloro, o magari ti preoccupi per i vecchi tubi che potrebbero rilasciare un cocktail di metalli pesanti e altri contaminanti nell’acqua di rete.

Allo stesso modo, hai capito che spesso le etichette sulle bottiglie di plastica non riportano con esattezza tutti i possibili contaminanti presenti. E non avvertono nemmeno sul deterioramento dell’involucro e sulle conseguenze catastrofiche che può avere la plastica dopo lunghi mesi di conversazione.

In ogni caso, la soluzione migliore per goderti un’acqua pulita e dal sapore fresco a casa è filtrarla.

Per esempio potresti installare un filtro dell’acqua sottobanco o un sistema di filtrazione per tutta la casa.

Sarebbe una scelta comoda e sicura, eppure…

… Eppure ci sono ancora troppe persone che si lasciano attrarre dall’idea del risparmio selvaggio.

E finiscono così a comprare delle brocche filtranti che non purificano affatto l’acqua, anzi.

Queste persone preferiscono mettere a repentaglio il proprio benessere e quello dei propri cari rischiando una continua e costante proliferazione batterica…

… quando nessuna persone con un briciolo di sale in zucca vorrebbe mai correre un simile pericolo.

Infatti, quello che abbiamo intenzione di fare nelle prossime righe è svelarti perchè le brocche NON funzionano e NON purificano la tua acqua.

Partiamo quindi dal principio.

shutterstock 2316715239

Che cos’è una brocca con filtro per l’acqua e come funziona?

Nei sistemi a brocca standard, nel coperchio/serbatoio della brocca è installato un filtro.

L’acqua passa attraverso un’apertura nel coperchio, quindi scorre nel serbatoio superiore che ospita la cartuccia del filtro.

Il filtro rimuove una piccola parte di impurità e contaminanti e scarica l’acqua filtrata nella caraffa, dove teoricamente sarebbe pronta per essere versata e consumata.

Ma è davvero purificata? Vediamolo insieme.

Il processo di filtrazione avviene solitamente in due modi.

Il primo chimicamente, dove i mezzi filtranti come il carbone attivo assorbono alcuni contaminanti.

I filtri al carbone puliscono l’acqua sfruttando un processo chiamato assorbimento.

Durante l’assorbimento i composti organici e alcuni inorganici si attaccano alla superficie del carbone, che agisce come una classica spugna.

Il secondo fisicamente, dove un filtro a rete intrappola alcuni contaminanti.

Il filtro, che può essere un pezzo di garza sottile o una membrana tessile molto fine, filtra l’acqua per rimuovere le impurità più grandi come sporco, sabbia, limo, argilla, sedimenti, particelle di ruggine, ecc.

Questo processo richiede generalmente uno o due minuti per essere completato e potrebbe essere necessario riempire il serbatoio superiore due o anche tre volte e lasciarlo filtrare lentamente per riempire la brocca.

Tuttavia, sebbene queste tecniche siano diffuse, NON sono progettate per eliminare ogni possibile agente inquinante.

Infatti, la rimozione di alcune molecole contaminanti come il piombo è troppo complessa per delle brocche in plastica.

Di conseguenza, potresti renderti conto che la tua brocca consente a certi contaminanti specifici di arrivare nel tuo bicchiere.

Quindi nel tuo corpo.

shutterstock 560720980

A livello legislativo le brocche rispettano i requisiti previsti dal decreto ministeriale n. 25 del 7 febbraio 2012.

Quindi, seppur in minima parte, assolvono il proprio dovere.

Da una parte trattengono il cloro – ma basterebbe semplicemente lasciare il coperchio aperto per farlo evaporare – e dall’altra il calcare. Ma c’è un problema.

La brocca trattiene gli ioni calcio del calcare e rilascia ioni sodio.

Il rischio di oltrepassare la soglia di 10mg/l di sodio disciolto nella tua acqua semplicemente impenna.

E non è certo quello che speri di ottenere in cambio di una leggera alterazione del gusto.

Come se non bastasse, c’è un altro effetto spaventoso legato alle brocche.

E cioè la loro pulizia con conseguente rischio di proliferazione batterica.

Un filtro saturo rilascia quello che ha trattenuto precedentemente.

Dovrai quindi cambiare i filtri della brocca ogni 100 litri d’acqua se non vorrai ammalarti.

E questa accortezza potrebbe non bastare.

Dovrai infatti conoscere la durezza della tua acqua per capire, a grandi linee, quanto possano durare questi filtri.

Niente di semplice all’orizzonte insomma.

shutterstock 2379140891

In definitiva queste brocche non purificano l’acqua e si limitano a filtrare alcuni componenti che ne condizionano il sapore.

E non dimenticare che in passato alcune analisi avevano dimostrato come – con numeri alla mano – la purezza dell’acqua peggiorasse attraverso la brocca.

Non solo si annullavano minerali preziosi, ma addirittura la resina polimerica portava il Ph dell’acqua all’allarmante valore di 9,5, cioè acqua acida e che per legge non è più potabile.

Niente a che vedere con una tecnologia ad osmosi inversa.

Aquamea Pelizzari 4 min scaled

Grazie ad una tecnologia ad osmosi inversa – come quella Aquamea – la tua nuova acqua purificata e decontaminata sarà sempre a tua disposizione, giorno e notte, senza uscire di casa.

Dimentica impurità, metalli pesanti, cloro, calcare, PFAS, virus e batteri, perchè otterrai un’acqua pura di sorgente direttamente nel tuo rubinetto.

E inoltre risparmierai parecchio, perchè finalmente sfrutterai al 100% l’acqua di rete che già paghi…

Tutto quello che devi fare è soltanto cliccare questo link e compilare il form per ottenere una prima consulenza gratuita, come già fatto da altre migliaia di persone prima di te.

Approfitta quindi dell’offerta e ricorda che tutto il potere decisionale è nelle tue mani.

Un passo così amorevole e protettivo verso il tuo benessere e quello della tua famiglia è una scelta tua e soltanto tua.

Grazie per essere arrivato a leggere fino qui e a presto,

lo staff Aquamea

igea 1
Screenshot 2023 08 31 alle 20.30.26

Comments are disabled.