Cosa dovrebbe essere filtrato dalla tua acqua?

shutterstock 2231177677

Quali contaminanti organici e inorganici dovrebbero essere filtrati dall’acqua?

Quali sono le differenze e come incideranno sul mio benessere?

Come posso rimuoverli dall’acqua del mio rubinetto?

Oggi Aquamea è qui per rispondere alle tue domande.

Probabilmente sanno tutti che nell’acqua sono presenti alcuni contaminanti.

I pesticidi, l’arsenico, il mercurio, il cloro, i PFAS, il piombo e le microplastiche non sono un argomento nuovo per noi.

Purtroppo.

Ma quello che sfugge alla maggior parte di noi è la distinzione tra due tipi di contaminanti dell’acqua: i contaminanti organici e i contaminanti inorganici.

La categorizzazione, secondo gli scienziati, è necessaria per facilitare la ricerca di soluzioni efficaci per combatterli.

In questo articolo tratteremo questi gruppi di contaminanti, analizzando in particolare i possibili problemi legati al benessere e quale può essere un modo efficace per eliminarli.

Contaminanti inorganici

I contaminanti inorganici comprendono principalmente metalli e minerali tossici.

Si presentano come elementi – magnesio e calcio – e sono presenti nelle riserve idriche.

Altre volte però possono essere presenti come risultato di attività umane: estrazione mineraria, agricoltura e processi industriali.

Esistono poi contaminanti inorganici che si insinuano nelle riserve idriche attraverso i tubi: sono piombo, rame e arsenico.

E in alcuni casi possono essere letali.

Senza dimenticare nitrito, mercurio, cromo e cadmio.

Contaminanti organici

Organico significa naturale.

Per quanto strano possa sembrare, resta il fatto che i contaminanti dell’acqua più pericolosi sono presenti in natura.

La classificazione in materiali organici dipende dal fatto che alla base c’è il carbonio.

Ma provengono dal petrolio.

Ed è proprio questa base di carbonio a rendere più semplice lo sviluppo di un legame con il tessuto umano.

Quindi potrebbero risultare mortali anche in quantità minime.

Tra i contaminanti organici troviamo pesticidi, tensioattivi, composti di petrolio e fenolici, prodotti farmaceutici e coloranti.

Spiegazione dei rischi associati

La maggior parte delle persone non è consapevole delle implicazioni di questi contaminanti, soprattutto quando sono presenti in quantità superiori ai livelli massimi consentiti dalla legge.

Possono portare a problemi al sistema nervoso, gastrointestinale e circolatorio.

Le donne incinte e i neonati corrono in tutti i casi rischi maggiori.

shutterstock 154140947

Quali sono gli effetti del petrolio?

L’irritazione cutanea è la prima nell’elenco dei rischi derivanti dai contaminanti del petrolio.

Altri rischi includono problemi al sistema nervoso e difetti ai reni e al sistema sanguigno, soprattutto quando c’è un eccessivo assorbimento di questi contaminanti attraverso la pelle.

Quali sono gli effetti dei pesticidi?

I pesticidi possono causare danni da lievi a gravi a diversi organi interni. L’entità dipende dal livello di esposizione.

Quali sono gli effetti dei contaminanti farmaceutici?

I contaminanti farmaceutici presenti nell’acqua possono portare a gravi problemi.

Questi composti hanno la capacità di agire in sinergia.

Come riporta il sito dell’Aifa, soprattutto nel lungo termine, gli inquinanti farmaceutici potrebbero essere responsabili di tossicità cronica e di altri effetti tra cui la resistenza microbica, alterazioni del sistema endocrino, inibizione della crescita, distruzione degli ecosistemi microbici, citotossicità, mutagenicità, e teratogenicità.

Gli effetti potenziali sulla fauna selvatica sono stati ampiamente dimostrati.

Un esempio è la drastica riduzione del numero di avvoltoi nel subcontinente indiano, dovuto alla loro esposizione indiretta a diclofenac. Uno studio in Pakistan ha rivelato che gli avvoltoi subiscono gravi danni renali dal consumo delle carcasse di bestiame trattate con questo farmaco.

In un periodo di tempo relativamente breve, il numero di avvoltoi è diminuito così drasticamente da renderli una specie in via di estinzione. Un altro esempio è la sterilità delle rane attribuita a tracce di pillole contraccettive orali nelle acque.

shutterstock 1974254933

Quali sono gli effetti dell’arsenico?

L’elevata tossicità della forma inorganica dell’arsenico molto spesso si traduce in cancro alla pelle.

Come se non bastasse, i polmoni e la vescica possono subire danni permanenti in caso di esposizione prolungata all’arsenico.

Quali sono gli effetti del piombo?

Gli effetti differiscono tra i vari gruppi di età.

Nel caso degli adulti, l’esposizione al piombo può causare ipertensione, aumento della pressione sanguigna e problemi cardiovascolari. Nei bambini e nei neonati, anche una bassa esposizione al piombo può causare un danno sistematico al sistema nervoso periferico e centrale.

Gli effetti a lungo termine includono problemi di udito, bassa statura e diverse forme di difficoltà di apprendimento.

Quali sono gli effetti del cadmio?

Secondo l’Agenzia per la protezione dell’ambiente – agenzia del governo federale degli Stati Uniti d’America, incaricata della protezione ambientale e della salute umana – il cadmio è una causa nota di nausea, crampi muscolari, danni al fegato, insufficienza renale, convulsioni, incongruenze sensoriali e danni al fegato.

Quali sono gli effetti del cromo?

Il cromo-6 è una causa accertata di cancro, sulla base di una recente ricerca scientifica.

shutterstock 1884232528

Come eliminare i contaminanti

Ora che abbiamo stabilito la pericolosità di questi contaminanti organici e inorganici, sembra normale proporre una soluzione comoda per te.

Fortunatamente, tutti i contaminanti sopra menzionati possono essere rimossi dall’acqua tramite il sistema di filtrazione dell’acqua ad osmosi inversa.

Quali sono i vantaggi dell’acqua ad osmosi inversa?

Senza entrare troppo nei tecnicismi, è un processo che forza le molecole d’acqua a passare attraverso una membrana speciale, che prende il nome di membrana osmotica.

Questa membrana è progettata per bloccare gli ioni più grandi delle molecole d’acqua.

La pressione spinge l’acqua mentre la membrana trattiene la materia organica, il sale inorganico, i metalli pesanti, i virus, i batteri e altri contaminanti.

La parte d’acqua che passa attraverso la membrana è acqua purissima, ovvero priva di contaminanti.

La parte bloccata è l’acqua non filtrata.

Tuttavia, la tecnologia Aquamea non si limita ad offrire l’eccezionale tecnologia di osmosi inversa.

Devi sapere che nel sistema di purificazione è inclusa la rivoluzionaria funzione di remineralizzazione dell’acqua.

Quando investi sul tuo benessere e su un’aumentata sicurezza ed installi questo sistema di filtrazione dell’acqua, puoi essere certo che rimuoverà la maggior parte dei contaminanti presenti nell’acqua del rubinetto, sia contaminanti organici che inorganici, tra cui benzene, piombo, formaldeide e bisfenolo A, tra gli altri.

Aquamea può aiutarti a trovare i sistemi ad osmosi inversi più adatti alla tua famiglia se hai bisogno di assistenza.

Lavoreremo con te per definire le tue aspettative, esigenze e, naturalmente, i tuoi consumi correnti.

Il nostro team di professionisti è pronto a fornirti le risposte di cui hai bisogno per bere acqua in modo sicuro e comodo.

01 Emanuele Tecnico.00 00 33 02.Immagine001

Acqua pura di sorgente direttamente dal tuo rubinetto

Tra le varie tecnologie ad osmosi inversa presenti sul mercato, c’è da riconoscere che quelle a marchio Aquamea hanno una particolare unicità: filtrano il doppio perché hanno i filtri più grandi.

Infatti, continuano ad aumentare le persone felici di bere acqua pura direttamente dal rubinetto di casa in totale sicurezza, senza sforzi inutili e senza costi inutili.

Se desideri unirti a loro, è sufficiente cliccare questo link e prenotare una consulenza gratuita per un primo test dell’acqua.

Grazie ad una tecnologia ad osmosi inversa – come quella Aquamea – la tua nuova acqua purificata e decontaminata sarà sempre a tua disposizione, giorno e notte, senza uscire di casa.

Dimentica impurità, metalli pesanti, cloro, calcare, zolfo, PFAS, virus e batteri, perchè otterrai un’acqua pura di sorgente direttamente nel tuo rubinetto.

E inoltre risparmierai parecchio, perchè finalmente sfrutterai al 100% l’acqua di rete che già paghi…

Tutto quello che devi fare è soltanto cliccare questo link e compilare il form per ottenere una prima consulenza gratuita, come già fatto da altre migliaia di persone prima di te.

Approfitta quindi dell’offerta e ricorda che tutto il potere decisionale è nelle tue mani.

Un passo così amorevole e protettivo verso il tuo benessere e quello della tua famiglia è una scelta tua e soltanto tua.

Grazie per essere arrivato a leggere fino qui e a presto,


Screenshot 2024 01 15 alle 15.43.07

lo staff Aquamea

Comments are disabled.